sabato 30 dicembre 2017

STOPPABLE




 
Il primo che indovina cos'è vince un giro di pista con la Ferruginosa.





Poco tempo, ultimamente, poco tempo. 

Sopratutto per venire qui a scrivere il mio solito temino delle medie.

In nome della scienza farmaceutica sto per compiere un esperimento che potrebbe rivelarsi fatale: due Red Bull con l'Aspirina. 

I casi sono due: o mi passa l'influenza o mi ricoverano in ospedale con l'Angina Pectoris in corso.

Ad ogni modo, il giorno di Natale ho fatto il mio solito giretto con la Ferruginosa. 

Il pranzo col parentame come di consueto lo abbiamo fatto il 26 perchè mettere d'accordo tutti per il 25 è più difficile che andare a Capo Nord in retromarcia. 

E' così quando hai a che fare con della gente strana.

Sono andato al lago e faceva caldo, circa 11 gradi. I bar erano quasi tutti chiusi e per trovarne uno ho dovuto camminare per dei chilometri, ho girato mezza area pedonale. 

Uno pensa che non ci sia niente di strano a farsi una passeggiata per le viuzze del centro storico. 

Si, ma provate a farlo vestiti con l'abbigliamento da Tundra Artica e poi vediamo.

Quando alla fine ho trovato un bar aperto, non sapevo se ordinare un caffè o un Gatorade. Sudato come un maiale.

Ripresa la Ferruginosa, con il fumo che mi usciva dalla giacca, ho avuto la bella pensata di inerpicarmi su una stradina per salire a un Alpe di quelli che so io.

Sembrava tutto pulito dalla neve, fino in cima. Peccato che dopo aver scollinato dall'altra parte, che era tutto in ombra, sono cominciate le grane. Tratti con neve ghiacciata in curva e pendenze mica da ridere. Non stavano in piedi manco i gatti. 

Percorso alcuni chilometri a passo d'uomo per evitare di toccare il fondo stradale e morale. 

Poi ho riguadagnato stoicamente l'asfalto pulito salvando la pellaccia. 

I giretti invernali sono sempre delle piccole avventure. Non sai mai quello che ti capita.





Ragazzi, lasciate perdere le droghe. Compratevi uno scassone da 1500 euri e cominciate a girare.

E buon anno a tutti.

 

12 commenti:

  1. Dai, tiratela meno che io ho fatto uguale o peggio con lo scooter.

    L'immagine è ovviamente un tipo di giunto cardanico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei troppo vago, Lorenzo. Voglio il nome esatto... :P

      Elimina
  2. Giunto a velocità costante.
    Constant velocity joint.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A proposito della tenuta artica, ti conviene comprare un qualche bauletto per l'ammasso di ruggine cosi puoi cambiarti. Io uso il sottosella, pieno di roba, ci ho perfino gli scarponi.

      Elimina
    2. Ah, un'altra cosa, l'aspirina col red bull non ti causa l'infarto, ti causa l'ulcera. L'aspirina anzi si usa in dosi massicce nell'immediatezza di un evento cardiaco proprio per fluidificare il sangue. Ha il difetto secondario di aggredire le mucose gastriche.

      Elimina
    3. Lo vedi che se ti impegni... :D

      Quando osservo certi meccanismi, magari anche non eccessivamente complessi ma geniali, penso sempre che l'inventore è stato un bel cervellone.

      Il bauletto ce l'ho ma quando guido mi da fastidio. Lo uso se parto per qualche giorno, in quel caso lo sopporto perchè diventa una bella comodità.

      Elimina
    4. Per il bauletto hai ragione, io non l'ho mai considerato e nemmeno la "copertina". Se non basta il sottosella porto uno zaino.

      Il fatto è che il giunto cardanico dovrebbe fare parte della "cultura generale" di chiunque ma nel mondo che esalta ma mediocrità in cui viviamo, la gente non può che essere estremamente ignorante. Io ho in casa laureati che scrivono gli auguri in inglese con Google Translate, che scrivono "usciere" senza la "i" e lo scrivono cosi perché non hanno mai sentito la parola "uscio", che non hanno idea di dove si collochi il Medioevo rispetto alle date, eccetera eccetera. Torno a dire, questo è il mondo nel quale per essere Ministro dell'Istruzione e della Ricerca Scientifica devi essere un sindacalista.

      Elimina
  3. Vedere almeno un po' di neve, almeno in foto, mi dà sempre piacere.
    Buon 2018, Mark.

    RispondiElimina
  4. Ogni volta creco sia un'avventura!
    Certo anche td, volevi il bar aperto a Natale?

    RispondiElimina
  5. Belin due righe, 20 refusi!

    RispondiElimina
  6. S'impara sempre qualcosa... non avrei indovinato, ma ho il cuore di un meccanico (o simili). Nel senso che tutte 'ste robe e 'sti meccanismi mi piacciono un sacco.
    Proprio una roba che mi entusiasma e mi fa brillare gli occhi come a una bambina!
    Peccato che io sia piuttosto incapace e non abbia nessunissima pratica...

    In ogni caso: buon anno!

    RispondiElimina