mercoledì 31 dicembre 2014

Donne senza istinto di conservazione: consigli di capodanno








"Oh... ma perchè mi innamoro sempre degli stronzi?"

Non so. Come diceva Marzullo, "si faccia una domanda e si dia una risposta".

Quel che invece so è che mi sembrate in tante.

Forse vi annoiate, o troppe puntate di Sex and the city, difficile entrarvi nella testa. E scansate come la peste i bravi ragazzi pezzi di pane per scegliere degli psicopatici che nel migliore dei casi vi prendono a calci in culo e vi cornificano. 
Non vi rendete neanche conto (o niente niente che vi piace?) che vi trattano come oggetti, e per soprammercato li venerate pure come "uomini veri". 
Il massimo sono quelle che fanno le trasognate e scrivono fiumi di byte in loop, come un disco rotto, perchè cercano l'uomo sensibile, e romantico, e il principe azzurro che le porta via, e quando trovano un tizio con le caratteristiche di cui sopra, lo tradiscono dopo un mese per mettersi in salotto un rozzo coglione che le rutta in faccia.
Ce ne sarebbe abbastanza per scompisciarsi dalle risate per un bel po', se non fosse anche una questione seria.
Essi, perchè poi non si sa mai fino a che punto uno sia stronzo pezzo di merda, e se beccate il figlio di puttana quello vero poi arriva la violenza, quella seria. E poi andate a piangere, a fare le vittime.
I discorsi che sento da certe femministe o leggo in alcuni blog mi fanno sorridere di tenerezza. E' giusto e doveroso che se ne parli e si cerchi di sensibilizzare le persone su temi come la violenza sulle donne, ma pretendere che un violento stia lì ad ascoltarvi, non ritenete che sia alquanto surreale? Mi sembra di sentire Papa Francesco quando dice "No alla guerra", cosa cazzo gliene fotterà a chi organizza le guerre di quello che dice un vecchio vestito di bianco e con la papalina in testa?
Prendiamo un esempio così a caso. Le femministe ci tengono a rivendicare il loro diritto a "ubriacarci quanto ci pare e piace e l'uomo non deve approfittarsi di noi".
Si, se trovi una persona equilibrata. Ma se trovi un violentatore pezzo di merda, quello non è che sta lì a fare della conversazione, quello mena per primo, della morale poco gli fotte. Sarebbe come pretendere di incontrare Hannibal Lechter e sperare che questo non cerchi di strapparti il fegato per mangiarselo con le cipolle.

Insomma care donne, la morale della favola è abbastanza semplice: se per l'ultimo dell'anno volete spaccarvi in piazza bevendo a rotta di collo, cercate di farlo in compagnia di persone di cui vi fidate, con i vostri amici fedelissimi. E' un consiglio. E buon anno.




 

2 commenti:

  1. ci sono donne che sono più stronze degli uomini.e altrettante che si fanno rispettare. Dopotutto l'ago della bilancia sta sempre in mezzo. BUON 2015!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il genere umano ha tante sfaccettature.
      Detto questo, ci tengo a precisare che il post non è rivolto a quelle donne che si ritrovano al cospetto di un rettile con le sembianze d'uomo in un secondo momento, quando ormai sono nel sacco. Il mio sgomento nasce dall'aver visto donne che scientemente si gettano tra le fauci di personaggi che sembrano usciti da un film di Tarantino. E poi si lamentano.

      Elimina